Piano di interventi per la famiglia. Annualità 2018

“Avviso pubblico finalizzato a sostenere e favorire la natalità attraverso forme di agevolazione alla fruizione dei servizi per la prima infanzia e beni di prima necessità per il bambino o la madre gestante”.

Si comunica che è stata pubblicata la prima graduatoria dei beneficiari di buoni servizi e buoni fornitura e che si è provveduto alla riapertura dei termini per la presentazione delle istanze.

riapertura bando

Censimento dei bisogni delle persone con disabilità, anziani e soggetti con patologie particolari, finalizzato all’aggiornamento del Piano di Protezione Civile in favore di disabili, anziani, bambini e ammalati.

Al fine di aggiornare il Piano di Protezione Civile, l’Amministrazione Comunale intende censire la fascia di popolazione definita “debole”, attraverso una schedatura dei bisogni oggettivi e soggettivi delle persone interessate, con l’obiettivo di dare a tutta la popolazione una risposta efficace in caso di evento calamitoso da parte del sistema di protezione civile.

La schedatura dei bisogni mira ad ottimizzare il primo intervento in caso di eventi calamitosi, in favore di persone con disabilità, anziani, bambini e soggetti con patologie particolari.

 Per l’ottenimento dei dati personali e sensibili, si rende indispensabile la piena collaborazione degli stessi e/o propri familiari e/o di chi ne fa le veci.

 I dati ottenuti con questo censimento permetteranno al Comune di poter realizzare un sistema di intervento finalizzato a garantire un pari livello di sicurezza, in caso di incendio, calamità naturale o altra emergenza, a tutte le persone, indipendentemente dalle loro capacità fisiche, sensoriali o cognitive.

 I cittadini interessati sono invitati a compilarla in ogni sua parte, sulla base delle proprie esigenze o sulla base delle esigenze dei propri cari, riportando i reali bisogni; coloro che hanno già trasmesso la scheda dovranno inviarla soltanto qualora la situazione si fosse modificata (in termini di disabilità, invalidità, cambio residenza, etc.).

 La scheda può essere riconsegnata all’ufficio protocollo presso il Palazzo municipale, sito in Città Sant’Angelo, alla Piazza IV Novembre, n. 1. Per maggiori informazioni, si possono contattare i seguenti numeri di telefono 085 9696217 – 085 9696282 – 085 9696221.

 Si ringrazia per la collaborazione.

                         Il Sindaco

                                                                                                                              Dott.   Matteo Perazzetti

 

Censimento bisogni persone con disabilità Piano Protezione Civile

scheda informativa registrazione disabili

scheda informativa

BANDO GARANZIA GIOVANI 2019

La Regione Abruzzo ha pubblicato il bando per l’avvio dei tirocini extracurriculari, riservati agli iscritti a Garanzia Giovani ( 18-29 anni).

I Cittadini interessati ai tirocini e le Aziende possono iscriversi all’indirizzo http://borsalavoro.regione.abruzzo.it/Pagine/Default.aspx.

Per informazioni sulle procedure è possibile contattare i Servizi Sociali del Comune ai numeri 0859696282-0859696233 oppure il CNA di Pescara (Via Cetteo Ciglia, 8, 65128 Pescara) al numero 0858426865 o scrivere a apl@cnapescara.it.

Le prime 3 date per gli avvii dei tirocini (3.000 tirocini attivabili) saranno le seguenti:

– 1° settembre 2019 ( la richiesta di attivazione tirocinio va inoltrata dal 1° al 20 luglio 2019)

– 1° ottobre 2019 ( la richiesta di attivazione tirocinio va inoltrata dal 1° al 10 settembre 2019)

– 1° novembre 2019 ( la richiesta di attivazione tirocinio va inoltrata dal 1° al 10 ottobre 2019)

 

Altri avvii sono previsti da marzo a novembre 2020.

 

L’indennità prevista per i tirocinanti è pari a 600 euro mensili, di cui 300 a carico dell’azienda e 300 a carico della Regione. Il tirocinante può svolgere da un minimo di 80 ore mensili, a un massimo di 120 ore mensili. Non è possibile attivare tirocini nel caso in cui il tirocinante abbia avuto un rapporto di lavoro con la stessa azienda nei 24 mesi precedenti l’attivazione del tirocinio.

Inoltre non è consentito a coloro che abbiano già svolto un tirocinio tramite il programma Garanzia Giovani, di fruire nuovamente di tale misura.