Un particolare ringraziamento alla collega Francesca Prota – Comandante della PM di Piove di Sacco (Padova) – che ha avuto il merito ed il “coraggio” di ricordarci, nero su bianco, tutto quello che facciamo e dalla quale ho “preso in prestito” questo elenco (con la speranza che non me ne voglia troppo.)

QUESTI I NOSTRI COMPITI PRINCIPALI:

1) POLIZIA STRADALE: attività operativa nell’ambito dell’accertamento e della prevenzione di violazioni al Codice della Strada, della viabilità, del servizio di vigilanza davanti alle scuole e negli incroci principali, rilevazione degli incidenti stradali, scorta per la sicurezza della circolazione.
2) POLIZIA URBANA: compiti di tutela dei beni dell’Ente, nonchè di vigilanza sul rispetto della sicurezza del cittadino e sull’osservanza del regolamento comunale di polizia urbana.
3) POLIZIA EDILIZIA e SANITARIA, con riferimento anche ai settori ECOLOGIA E AMBIENTE:
compiti di vigilanza affinchè nel territorio comunale l’attività edilizia si svolga in conformità alle leggi, ai regolamenti e alle disposizioni particolari volte alla repressione degli abusi in materia di costruzioni, demolizioni, restauri ecc.
compiti di vigilanza sulla osservanza di tutte le misure igienico/sanitarie dettate in materia di salute pubblica; controllo sull’inquinamento atmosferico, delle acque e del suolo in collaborazione con ARTA, ASL e Ufficio Tecnico Comunale;
inquinamento acustico: accertamento preliminare sul tipo di inquinamento acustico e successiva segnalazione, con dettagliata relazione, all’ARTA nei casi in cui se ne riscontri la competenza;
polizia veterinaria: tutela del patrimonio zootecnico, collaborazione per il recupero di animali abbandonati, vigilanza sulla possibile diffusione di malattie infettive di origine animale e sul rispetto delle norme in materia, contrasto al fenomeno del randagismo canino in collaborazione con la ASL e le principali associazioni animaliste.
4) POLIZIA RURALE: vigilanza sull’osservanza delle disposizioni legislative e regolamentari relative alle colture agrarie e al bestiame in zona agricola.
5) POLIZIA GIUDIZIARIA: attività di indagine relativa all’accertamento di reati (Es. in materia edilizia, di infortunistica stradale, di reati contro il patrimonio ecc.). Si svolge alle dipendenze e sotto la direzione del Pubblico Ministero . Alcuni atti, come sommarie informazioni, rilievi ed accertamenti urgenti, sequestri probatori ecc, possono essere compiuti di propria iniziativa dalla polizia giudiziaria prima dell’intervento del Pubblico Ministero; altri atti (ad es. perquisizioni, sequestri, interrogatori) vengono delegati alla polizia giudiziaria dal Pubblico Ministero.
6) PUBBLICA SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO: mantenimento dell’ordine pubblico, sicurezza dei cittadini e loro incolumità, tutela della proprietà, cura dell’osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e speciali dello Stato, delle Province e dei Comuni, nonchè delle ordinanze delle Autorità; soccorso in caso di pubblici e privati infortuni. E’ bene precisare, però, che tutti gli agenti, sottufficiali ed ufficiali della polizia municipale, ai quali è stata riconosciuta dal Prefetto la qualifica di agenti di pubblica sicurezza, sono definiti dalla legge “ausiliari di pubblica sicurezza”, ossia collaborano, nell’ambito delle proprie attribuzioni, con le forze di polizia dello Stato, previa disposizione del Sindaco, quando ne venga fatta, per specifiche operazioni, motivata richiesta dalle competenti autorità.
7) POLIZIA AMMINISTRATIVA: compiti amministrativi e di vigilanza nelle materie trasferite dallo Stato ai Comuni con D.P.R. 616/77, nonché da tutte le altre leggi che hanno disciplinato la materia della cosiddetta devolution.
8) POLIZIA COMMERCIALE ED ANNONARIA: vigilanza sull’esercizio del commercio su aree private e su aree pubbliche, con particolare attenzione ai generi di prima necessità, prevenendo ed eventualmente reprimendo gli abusi commessi in danno dei consumatori, controllando l’osservanza delle disposizioni in materia igienico/sanitaria da parte degli esercenti attività commerciali, nonchè in materia di prezzi.
9) ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI E DI POLIZIA GIUDIZIARIA CONSEGUENTI ALLA RILEVAZIONE DI INCIDENTI STRADALI: attività di redazione del rapporto conclusivo del sinistro, dei verbali di violazione al Codice della Strada, di eventuali sommarie informazioni testimoniali, invio di comunicazioni e di documenti alla Prefettura o alla Procura della Repubblica (in caso di sinistro mortale, con prognosi riservata, o di presentazione di querela per il reato di lesioni personali). Rilascio informazioni agli interessati e alle assicurazioni.
10) INFORMAZIONI ANAGRAFICHE: su richiesta dell’Ufficio Anagrafe o di altri enti pubblici informazioni relative a pratiche di immigrazione, variazioni anagrafiche, cambiamenti di indirizzo.
11) INFORMAZIONI VARIE: informazioni relative a situazioni patrimoniali o di residenza o personali a richiesta di alte autorità
12) RICEZIONE DELLE COMUNICAZIONI DI CESSIONE DI FABBRICATO (ANTITERRORISMO – ART.12 D.L. 21 MARZO 1978 N.59) E DI OSPITALITA’E/O ASSUNZIONE DI CITTADINO STRANIERO (ART.7 DEL D.LGS.25 LUGLIO 1998 N.286 E ART.147 T.U. DELLE LEGGI DI PUBBLICA SICUREZZA): ricevimento, registrazione e spedizione degli atti alla Questura, con eventuale accertamento d’ufficio del ritardo nella presentazione delle denunce e relativa irrogazione delle sanzioni ai responsabili.
13) RICEZIONE DENUNCE DI INFORTUNI SUL LAVORO (ART.54 DEL T.U. 1124/65): ricevimento, registrazione e spedizione delle denunce di infortunio sul lavoro, con eventuale accertamento d’ufficio del ritardo nella presentazione delle denunce e relativa irrogazione delle sanzioni ai responsabili.
14) RILASCIO DI PARERE SULLE RICHIESTE DI AUTORIZZAZIONI PER L’INSTALLAZIONE DI INSEGNE DI ESERCIZIO, CARTELLI E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI: la richiesta di autorizzazione per l’installazione di mezzi pubblicitari lungo le strade o in vista di esse all’interno del centro abitato deve essere inoltrata all’Ufficio del Patrimonio. Questi richiederà un parere al Comando di Polizia Municipale che, verificata la corrispondenza dell’installazione richiesta alle norme del Codice della Strada e al vigente Regolamento Comunale sulla Pubblicità, rilascia l’autorizzazione.
15) RILASCIO DI PARERE SULLE RICHIESTE DI AUTORIZZAZIONI PER PASSO CARRABILE: le autorizzazioni sono rilasciate dall’Ufficio del Patrimonio, previo parere del Comando.
16) OGGETTI SMARRITI: ricevimento oggetti ritrovati, redazione dei relativi verbali, consegna ai proprietari o pubblicazione nell’albo pretorio del ritrovamento, custodia della cosa, consegna al ritrovatore alla decorrenza dei termini di legge.
17) NULLA OSTA PER TRASPORTI ECCEZIONALI: rilascio nulla osta per transito veicoli eccezionali nel territorio comunale su richiesta della Provincia.
18) RILASCIO AUTORIZZAZIONI VARIE: transito e sosta in deroga a divieti e/o limitazioni imposti nel centro storico; rilascio dei permessi per i veicoli al servizio dei disabili, come previsto dall’articolo 188 del Codice della Strada e dall’art 381 del Regolamento.
19) CENTRALINO TELEFONO E RADIO: smistamento di informazioni via radio al personale in servizio esterno, informazioni al pubblico.
20) CASSA: riscossione degli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni al Codice della Strada, leggi e regolamenti.
21) CONTROLLI SUL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER OCCUPAZIONE DELLA SEDE STRADALE AI SENSI DELL’ART.21 DEL CODICE DELLA STRADA E DELLE NORME SULL’OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO: verifica sulle occupazioni temporanee della sede stradale da parte di privati ed imprese per l’effettuazione di opere, depositi e cantieri. Rilascio di pareri previo sopralluogo al fine di accertare il corretto posizionamento della segnaletica stradale di cantiere prescritta, e redazione di eventuale ordinanza di limitazione temporanea del traffico.
22) RICORSI A VERBALI CODICE DELLA STRADA:i ricorsi, indirizzati al Prefetto di Pescara, vanno inoltrati tramite raccomandata A.R. o presentati direttamente al Comando Polizia Municipale, che provvede alla redazione delle controdeduzioni da inviare alla Prefettura entro 30 giorni dal ricevimento. Seguirà ordinanza ingiunzione o archiviazione della Prefettura.
23) ESECUZIONE TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI: su richiesta del medico curante convalidata da altro medico della ASL, viene emanata ordinanza sindacale di ricovero che viene fatta eseguire dalla forza pubblica, ed in particolare da personale della Polizia Municipale, coadiuvato da personale sanitario con accompagnamento del paziente presso il reparto psichiatrico dell’Ospedale territorialmente competente.
24) ISTITUZIONE DI SEGNALETICA STRADALE: su indicazione o richiesta di cittadini, dell’Ufficio Tecnico o dell’Amministrazione o d’iniziativa della Polizia Municipale, qualora sia necessario stabilire obblighi, divieti e limitazioni di carattere temporaneo o permanente riguardanti la circolazione stradale, vengono redatte a cura del Comando P.M. apposite ordinanze per l’istituzione di segnaletica stradale permanente e temporanea (per manifestazioni, mercati, fiere ecc.) emanate ex artt.6 e 7 del Codice della Strada. La stesura dell’atto è preceduta da sopralluoghi, richiesta di pareri ad altri organi, predisposizione di planimetrie.
25) AUTORIZZAZIONI PER COMPETIZIONI SPORTIVE SU STRADA: le società sportive che intendano organizzare competizioni atletiche, ciclistiche, con animali o con veicoli a trazione animale devono essere autorizzate, ai sensi dell’art.9 del Codice della Strada, dal Sindaco del Comune interessato dalla manifestazione o, se questa si svolge nel territorio di più comuni, dal Prefetto, previo nulla osta degli enti proprietari delle strade. Il Comando P.M. si occupa del rilascio dei nulla osta e delle autorizzazioni in materia (se di competenza esclusivamente comunale), nonché della chiusura delle strade e della vigilanza durante lo svolgimento delle gare.
26) SERVIZIO DI CONTROLLO DI ORDINE PUBBLICO DURANTE MERCATI, FIERE, MANIFESTAZIONI VARIE: per prevenire e reprimere i fenomeni di furto e accattonaggio con minori.